L’associazione culturale “Il tempio di Hera Argiva” dice no all’installazione della centrale a bio masse

L’associazione il tempio di Hera Argiva, quale ente organizzativo della festa del carciofo IGP di Paestum, nonché affidataria pro tempore del consorzio di tutela del carciofo di Paestum ,vuole dire NO con forza alla costruzione della centrale a biomasse.
Realizzarla nel nostro territorio arrecherebbe un danno per le nostre colture, e crediamo che il nostro carciofo denominato IGP venga declassificato in quanto potrebbe subire l’ influenza inquinante che tale centrale potrebbe causare.
Inoltre volevamo ricordare che un prodotto come il carciofo viene garantito da un consorzio di tutela il quale non avrebbe più ragione di esistere qualora questo carciofo perdesse la denominazione IGP.
L’associazione è impegnata da diversi anni ad aiutare questo prodotto ad avere un posto di rilievo sui mercati nazionali e internazionali, dunque la costruzione di tale centrale, causerebbe un danno economico al nostro territorio e alla nostra economia.
Infine invitiamo tutti gli enti preposti a dire no alla centrale a biomasse affinché vengano tutelati il nostro territorio e i nostri prodotti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *